Formazione di Gruppo in Psicoterapia

Formazione di Gruppo in Psicoterapia

Il Gruppo Strategico Esperienziale (GSE) è un gruppo di formazione continua in psicoterapia.

È rivolto a laureati in Psicologia e Medicina, Specializzande in Psicoterapia e Psicoterapeuti che credono o vogliono scoprire la risorsa del gruppo come spazio di crescita e confronto

In molte occasioni gli psicoterapeuti estendono la loro pratica clinica a più partecipanti, costituendo così un gruppo, invece la psicoterapia di gruppo ha sempre una metodologia precisa.

Il modello Strategico Esperienziale si fonda principalmente sulla messa in discussione dinamica del professionista e sulla rilevanza della co-costruzione continua della relazione.

Non è pertanto supervisione, non è psicoterapia ma è un processo che le include entrambe attraverso lo strumento esperienziale secondo un approccio che è meticolosamente connesso alla fisiologia della relazione.

Il Gruppo è chiuso, con un massimo di 10 partecipanti, a cadenza mensile della durata di 4 ore.

Obiettivi del GSE

il Gruppo di Formazione si sviluppa nell’arco di un biennio così suddiviso:

1° anno: il lavoro è focalizzato sull’espressività, intesa come ampio lavoro sulla persona che è sempre prima dello studente e della professionista. Interessarsi all’individuo per uscire dall’individualismo e rivolgersi genuinamente all’ascolto dell’altro è essenziale per la psicoterapeuta. Il lavoro sulla capacità relazionale del professionista è un aspetto che dovrebbe essere comune a tutti gli approcci psicoterapeutici pertanto il primo anno è pensato come trasversale.

2° anno: si integra al primo con l’estensione del processo di gruppo agli aspetti più specifici della professione ma sempre esplorati nello spazio vivo della dinamica di gruppo, potendo offrire l’esperienza e il confronto con diversi modelli psicoterapeutici partendo dall’esperienza strategica della co-conduzione delle psicoterapeute del GSE.

Caratteristiche del GSE

Durante il primo anno il gruppo è condotto inizialmente dal Dr. Michele Battuello che inizia a far immergere tutti nella matrice esperienziale e prosegue con una co-conduzione Battuello-partecipante a rotazione, per ampliare la capacità espressiva tramite la iniziale presa in carico del gruppo da parte di ogni membro.
Il primo anno si profila maggiormente come un tempo di psicoterapia di gruppo perché affronta anche i nodi relazionali irrisolti dei partecipanti per il cambiamento individuale.
Durante il secondo anno il gruppo è affidato a 2 psicoterapeute del GSE, che offrono l’esperienza originale della co-conduzione tra tutti i partecipanti per arrivare alla fine del processo di gruppo con la consapevolezza profonda dell’essere persona/psicoterapeuta che è data dall’immersione nella matrice di gruppo per 2 anni consecutivi.
Un’ulteriore originalità del gruppo è evidenziare le caratteristiche personali e professionali di ogni partecipante favorendone la messa in gioco tramite la co-conduzione del gruppo, configurando una forma di supervisione clinica innovativa e di raro utilizzo perché non è solo incentrata sulle dinamiche con il paziente ma anche sulle dinamiche personali della psicoterapeuta nel suo qui ed ora.
In questo modo il gruppo è realmente integrazione e contaminazione di esperienze.

Peculiarità del GSE

L’interesse del gruppo è rivolto prima e continuamente alla persona dietro lo studente o professionista che è sempre più chiamato dalla cultura contemporanea a performare, attivare tecniche, imparare mezzi e strumenti di cura ed è invece abbandonato a sé stesso in termini affettivi e relazionali.
Un altro aspetto del GSE è l’utilizzo dello strumento della co-conduzione con significati e obiettivi diversi durante il processo di lavoro di gruppo.
La co-conduzione è diffusamente utilizzata nei setting di gruppo soprattutto per la formazione ma i criteri che la contraddistinguono non sembrano essere molto chiari come conferma la poca bibliografia sull’argomento.
Infine, chi ha intrapreso una psicoterapia personale spesso non ha seguito un modello gruppale e non ha su di sé la complessità e la specificità del lavoro collettivo per proporsi come psicoterapeuta di gruppo. Nel GSE è favorita l’esperienza del professionista nel gruppo prima della conoscenza e la successiva applicazione dei modelli teorici.
La capacità relazionale è proprio la base della psicoterapia e per questo il faro guida del GSE è l’attenzione a questa importante risorsa prima di ogni specificità teorico-tecnica.

Per ulteriori informazioni sulla Formazione di Gruppo in Psicoterapia puoi contattarci allo: 06/92592723 o scrivere a gse@mbpsicoterapia.it.